Vai al contenuto

Marco Lodola

Nota sulle opere

Informazioni sull'artista

Marco Lodola nasce a Dorno (Pavia) nel 1955.

Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze e di Milano, e conclude gli studi discutendo una tesi sui Fauves, che con Matisse saranno un punto di riferimento per il suo lavoro, come anche Fortunato Depero ed il Beato Angelico.

Agli inizi degli anni ’80 fonda con un gruppo di artisti il movimento del Nuovo Futurismo, di cui il critico Renato Barilli è stato il principale teorico.

Da questo momento in poi inizia ad affermarsi sulla scena italiana ed internazionale la figura di Lodola artista.

Negli anni a seguire, Marco Lodola sarà impegnato in una rigogliosa produzione artistica che lo porterà ad essere uno dei maggiori artisti contemporanei italiani.

Non a caso Lodola Marco prende parte in molteplici esposizioni tenute in ogni parte del mondo come Italia, Pechino, Hong Kong, Singapore e New York.

Durante la sua lunga carriera artistica, Marco Lodola collabora sia con importanti musicisti, come Max Pezzali e Jovanotti, sia con il mondo del cinema e della televisione realizzando scenografie.

Ha partecipato ad esposizioni e a progetti per importanti industrie quali Swatch, Coca Cola, Vini Ferrari, Titan, Grafoplast, Harley Davidson, Ducati, Riva , Illy (collana di tazzine d’autore), Francis . Francis, Dash, Carlsberg, Nonino, Valentino, Coveri, Fabbri, I Mirabili, Shenker, Seat e Lauretana.

Marco Lodola è un artista conosciuto in tutto il mondo non solo per il suo stile inconfondibile, ma anche per i soggetti anch’essi facilmente riconoscibili.

Nelle sue opere Marco Lodola tratta soggetti che spaziano dalle famose coppie di innamorati (come, ad esempio, nei personaggi, Marco Lodola ballerini o in vespa) ai personaggi del circo e della musica.

I soggetti scelti da Marco Lodola si riferiscono quindi al mondo dei mass media, della pubblicità della musica e alle loro icone.

Non a caso, infatti, Lodola Marco è stato spesso paragonato a Andy Warhol: anche il padre della Pop Art era solito prendere i soggetti delle sue opere dalla cultura di massa alimentata dal cinema e dalla televisione.

Marco Lodola propone al pubblico questi soggetti senza però idealizzarli o elevarli ad uno status superiore.

Semplicemente, l’artista li presenta con colori sgargianti e accesi che sottolineano il lato giocoso delle sue opere realizzate principalmente in perspex e neon, pensate di misure differenti in modo tale che possano essere sia appoggiare che appese.

Questa caratteristica rende le opere di Marco Lodola degli oggetti da arredo.

Così facendo, Marco Lodola è riuscito a dare vita ad un’arte in grado di entrare concretamente nella vita quotidiana delle persone.

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere tutte le ultime notizie, eventi e nuove esposizioni.
it_ITItalian